Abbiamo il piacere di offrirvi in esclusiva una preziosa intervista che il nostro socio Engel Simonelli ha fatto a Martin Hollinshead.

(L'Autore, inglese, ha lavorato a lungo in centri di falconeria in Germania e Austria; attualmente si dedica a tempo pieno alla caccia esclusivamente della selvaggina da pelo, e benchè abbia addestrato ogni tipo di falco di basso volo, oggi utilizza soprattutto falchi di Harris; collabora con numerose riviste di falconeria e ha pubblicato: " Caccia alla selvaggina di terra " " Caccia con l'aquila reale " " Il falco completo per la lepre e il coniglio " " Una passione per i falchi di Harris".)

" Caro Martin, ti pongo alcune domande per il nostro sito web (Harris Club Italia). Noi siamo nella terra dell'astore e il falco di Harris comincia solo ora a essere preso in considerazione come compagno di caccia " .

"Caro Engel, cercherò di rispondere ad alcune delle tue domande, ma in verita' anche le piu' corte richiederebbero un sacco di spazio per essere pienamente esaudite".

D) Sappiamo che hai cacciato per molti anni la selvaggina da pelo con differenti specie di falco; quali e quanti hai messo alla prova?

R) Ho cacciato con gli astori, le poiane coda rossa, le poiane ferruginose, le aquile reali e i falchi di Harris.

D) Oggi, come dici nel tuo ultimo libro, preferisci gli Harris; che caratteristiche hai trovato positive in questi falchi?

R) Amo l'intelligenza dell'Harris, il modo in cui si lega al falconiere, la sua versatilità -quasi ogni tipo di selvaggina con ogni tempo e in ogni luogo! E sono molto impressionato dal suo coraggio. Inoltre, sono un falconiere molto pratico, che vuole vedere un sacco di azione e vuole portare a casa un sacco di cibo per la cucina. Nelle mie condizioni attuali, l'Harris è molto pratico. Se invece vivessi in mezzo a molte grosse lepri europee, volerei un maschio di aquila reale. Per una caccia alla lepre intensiva l'aquila è meglio.

D) C'è anche qualche lato problematico? Se si, come correggerlo o prevenirlo?

R) Può essere problematico l'Harris? SI! Come tutti gli uccelli, sono variabili, e alcuni, specialmente quelli allevati in isolamento per un lungo periodo, possono essere molto bizzarri, non solo nervosi e sensibili, ma strani nelle loro reazioni alle varie cose. Ne parlo nel mio nuovo libro. Come correggere o prevenire? Più comunicazione fra falconieri e più riflessione su come allevare gli uccelli giusti.

D) A che età prenderesti un giovane per l'addestramento, e come è meglio che sia stato cresciuto?

R) Ho preso uccelli (allevati dai genitori) a varie età. Preferisco prendere giovani che hanno appena finito di mettere le penne. Ho volato falchi allevati dai genitori e falchi allevati in gruppo. (L'allevamento "in gruppo" consiste nel nutrire a mano i pulcini, fino a che sono in grado di cibarsi da soli; quindi vengono trasferiti tutti assieme in una voliera fino alle crescita del piumaggio definitivo n.d.t.) Gli uccelli allevati in gruppo sono poco considerati in Inghilterra, perchè possono essere eccessivamente vocali, ma sono grandi falchi che meriterebbero più attenzione. Sono il migliore inizio per il falconiere principiante.

D) In Inghilterra avete moltissimi conigli; noi ne abbiamo pochi, in nord Italia, e inoltre la caccia con il furetto è proibita; ma abbiamo numerose minilepri americane che hanno il vantaggio di non scavare tane, e sono la preda naturale dell'Harris; pensi che potrebbero essere considerati la preda basilare per l'Harris, cioè la preda perfetta?

R) Minilepri. Non ho mai cacciato alcun tipo di minilepre, quindi non posso commentare. Ma per dire la verità non ha ogni individuale falconiere la sua cacciata perfetta? Non solo la preda, ma tutto il contorno: il terreno, le condizioni atmosferiche, il cane, il furetto, ecc. Coniglio o minilepre, l'esperienza puo' essere molto differente.

D) Il falconiere cacciatore italiano è in genere abituato a fagiani e pernici, con il cane da ferma; cosa mi dici di questo tipo di caccia in Inghilterra, e con che tipi di falchi? Che possibilità ci sono secondo te per l'Harris ?

R) Domanda complessa che richiederebbe, come le altre, molto spazio per renderle giustizia. E non dimenticare che io sono fondamentalmente un cacciatore di conigli e lepri. Un commento sull'Harris. Molti fagiani sono catturati ogni anno dai falchi di Harris; alcuni da attacchi dagli alberi, altri inseguiti fino al folto (presi in atterraggio o dopo essere stati ribattuti). Certamente, l'Harris si sta guadagnando sempre più fama come cattura-uccelli. E non dimenticare che catturava le quaglie americane già i primissimi anni che fu sperimentato negli Stati Uniti. Comunque, per maggiori dettagli dovresti interpellare un cacciatore di penna.

D) Riguardo il sorare, occorre avere il vento che batte contro una collina (situazione rara nel mio paese); pensi che si potrebbe incoraggiare il falco a prendere quota con un'esca attaccata a un pallone o a un aquilone?

R) Aquiloni o palloni? Non ci credo: Funzionano con i falconi a causa della loro abilita' e prontezza nel prendere quota volando di forza. Le "ali larghe" come poiana coda rossa, Harris, ecc. normalmente usano le correnti termiche ascensionali o le correnti prodotte dal vento. Potresti essere fortunato con le termiche, come alcuni falconieri americani, ma non sono sicuro delle vostre condizioni atmosferiche.

D) "Caccia in bande" (molto usata negli USA); mi sembra di capire che non ti piaccia molto, ma non pensi che potrebbe offrire qualche chance in più nella cattura delle grosse lepri europee? O forse la giudichi poco sportiva?

R) Ancora, domanda complessa. Ci sono molti modi di volare più di un Harris. Tu usi il termine "caccia in bande" che mi sembra significhi molti falconieri sconosciuti con altrettanti falchi sconosciuti che cacciano la stessa lepre. Ma il volo di gruppo o di coppia, anche se condotto nel modo più controllato e pianificato, mi trova poco attratto. Se l'uccello vuole un partner, che questo sia o io o il cane o il furetto - o meglio tutti e tre! A me piace volare in questo modo. Lepri europee? Come ho già detto, se ne avessi molte, volerei un maschio di aquila. Se invece si tratta di una caccia mista, lepre e altra selvaggina, un Harris femmina, da sola, puo' dare risultati straordinari - se il partner umano è all'altezza.

Spero di essere stato di qualche aiuto

Martin

Ti ringrazio molto delle tue risposte; con il tuo permesso, tradurrò in italiano e pubblicherò questa intervista sul nostro web-site